Un luogo di ninfe e mostri marini, fate ed eroi, una terra di magie e incantesimi, cantata da D'Annunzio, tenuto da viaggiatori inglesi dell'Ottocento: Reggio Calabria i suoi poteri magici, sospesi tra storia e realtà. Proiettato in un futuro rassicurante del Mediterraneo conserva tutto il calore della città provinciale e l'attrattiva del resort. Il paesaggio, la vegetazione, i colori, il profumo dei fiori d'arancio e bergamotto: essendo Reggio Calabria mediterranea si manifesta una sorprendente varietà di suggestioni.


Il Waterfront è la sintesi perfetta di tutto: un'apoteosi di palme, ficus, le specie tropicali ed esotiche, a pochi metri dal mare, uno dei più affascinanti al mondo. Tra natura e storia, cultura e tradizioni, divertimento e curiosità, un viaggio alla scoperta della città di Fata Morgana. Reggio Calabria è una città di arte e scienza, orgogliosi del patrimonio di un passato glorioso, di fronte a un futuro di sviluppo e di progresso. Il Museo Archeologico Nazionale custodisce magnifiche ed antiche memorie di preistorica, greca e romana, ed i vigorosi guerrieri di Riace sembrano difendere tutta questa ricchezza, l'arte ha il suo posto nel Teatro Comunale Francesco Cilea rappresentante, che oggi fa rivivere lo splendore di un tempo.

L'Università Università "Mediterranea" per Stranieri, l'Accademia di Belle Arti, il Conservatorio rappresentano i "motori" della conoscenza, una realtà che ha un livello di secolarizzazione tra i più alti in Italia. Reggio Calabria è una città in continuo fermento culturale: dal cinema alla letteratura, sotto l'aspetto sociale dello sport, si moltiplicano circoli ed associazioni, gruppi di giovani che discutono le varie questioni.



Se la "APSIA" il più santo dei fiumi, nel mare, trovare una donna sposata e un uomo, fondò una città, dopo che Dio si concede la terra Ausonia